La storia del mazzieri

quasi 100 anni di storia

Un giorno d’estate del 1924, partito da Lama Mocogno, Alfredo Mazzieri spingendo un carrettino si dirigeva alle “Piane del Monte” per caricare e trasportare a casa un po’ di fascine. Ad accompagnarlo suo figlio di 5 anni Eraldo, al quale quel viaggio in luoghi mai visti attraverso pinete, boschi di faggio e ampie distese verdi cambiò per sempre la vita. Le Piane di Mocogno sarebbero diventate infatti la grande dimora della famiglia Mazzieri e delle generazioni future. Nel 1929 Alfredo, con il fratello Adolfo, diede inizio alla ristrutturazione del vecchio rifugio sorto anni prima, progettando la costruzione di un piccolo albergo.

A causa della grave crisi economica degli anni '30 il progetto si fermò al primo piano e, mancando ancora le camere, divenne in via transitoria una semplice trattoria. Qui trovavano ristoro gli sciatori e i turisti che venivano alle Piane in cerca di un po’ di svago. A causa di alcuni inverni senza neve e con lo scoppio della prima guerra mondiale, Il progetto rimase fermo per molto tempo. Intanto Eraldo si apprestava a succedere al padre Alfredo.
Quelli successivi furono anni di grandi sacrifici, ma grazie all'aiuto della moglie di Eraldo, Matilde Rioli, e alla sua buona cucina montanara, la piccola trattoria diventò una locanda con qualche camera a disposizione degli ospiti. Tra il ‘56 e il ‘59 le camere furono rese più confortevoli e vennero ampliati sia il bar che la cucina.

Le cose migliorarono notevolmente con gli anni del boom economico che a partire dal 1970 fecero delle Piane una località turistica rinomata.
Eraldo e Matilde erano soddisfatti, il lavoro non mancava, gli affari andavano bene e il loro piccolo sogno era realizzato. Ma Alfredo, loro figlio primogenito (meglio conosciuto come “Edo”), raggiunta la maggiore età sprona i genitori a non fermarsi e a fare ancora di più. Grazie al proprio entusiasmo Edo li spinge a guardare avanti e insegna loro a sognare senza limiti, è così che tra il ‘69 e il ‘72 nasce l’attuale Albergo Mazzieri.

L'Albergo Mazzieri prende vita

25 camere, 1 ampio bar e 1 Self-service. Questo è più di quanto Eraldo e Matilde avrebbero mai immaginato!
Negli anni seguenti, con l’espansione dell’attività, anche il secondogenito Daniele si affianca al fratello nella conduzione dell'hotel.
Nel 1975 viene costruito un vasto salone per cerimonie con una capienza di 500 persone che ben presto diviene un luogo di riferimento per i matrimoni in Appennino.
Nel 1978 Alfredo "Edo" Mazzieri sposa Monti Francesca, che lo seguirà e aiuterà nel lavoro e da cui avrà tre figli: Silvia, Barbara e Marco.
Nasce così la quarta generazione, con altri tre Mazzieri innamorati delle Piane e pronti a dedicarsi alla gestione dell’albergo.
Nel 2001 sono iniziati i nuovi lavori di ristrutturazione del salone per cerimonie, che hanno visto l’aggiunta di una bellissima sala da ballo.
L’albergo Mazzieri continua la sua attività rappresentando un punto di riferimento sia per le persone del luogo che amano l’Appennino, sia per i turisti che decidono di visitare le nostre montagne.
Dal 1928 quattro generazioni hanno messo il proprio amore al servizio di questa attività e continuano a farlo ogni giorno, per questo ogni volta che si entra da Mazzieri è come sentirsi a casa.